Lifting facciale

Chirurgia estetica

Appuntamento dal dentista

Il lifting facciale è il principale intervento per il ringiovanimento e il miglioramento dell’aspetto del viso. L’operazione consiste nel riposizionamento dei tessuti e dei muscoli facciali che hanno ceduto col tempo. Il grado di miglioramento è variabile ed è influenzato dalle condizioni fisiche della cute del paziente, dal grado del danno prodotto dalle radiazioni solari, dalle strutture ossee sottostanti e da una varietà di altri fattori. 

L’intervento di lifting diventa quindi personalizzato in funzione del distretto facciale che si vuole correggere maggiormente. 

 

Il lifting facciale, grazie alle nuove tecniche, è un intervento sempre meno invasivo: questo permette al paziente di riprendere le sue normali attività prima e con un disagio minimo. 

 

Il Prof. Stefano Bruschi sostiene che un lifting ringiovanisce, ridando vivacità allo sguardo e freschezza al volto, come si presentava in gioventù. 

L’intervento viene eseguito in anestesia generale e le incisioni vengono per lo più nascoste tra i capelli. L’intervento termina con una sutura molto accurata e una medicazione modellante modicamente compressiva, che viene rimossa il giorno successivo all’intervento. 

Dopo l’operazione gonfiore ed ecchimosi sono presenti in misura variabile a seconda del paziente. Si può avvertire una sensazione di tensione, minore sensibilità e indolenzimento, solitamente limitati ai primi due giorni post-operazione. L’aspetto si normalizza nell’arco di due settimane, quindi il periodo di assenza dall’attività sociale è oggi molto breve rispetto al passato.

Appuntamento dal dentista

Cosa devi sapere

È un intervento doloroso?

Questo tipo di intervento non comporta dolore.

 

Dopo quanto tempo si possono riprendere le normali attività?

Il lavoro e le attività sociali saranno limitate per un periodo di 10-15 giorni dopo l’intervento, il make up dopo 5 giorni.

 

Qual è la durata del risultato?

La durata del risultato dell’intervento varia per ogni paziente. In molti casi le borse delle palpebre inferiori non ricadono nella situazione precedente all’intervento, ma, con il passare del tempo, la cute può rilassarsi e potrebbe essere necessario un ulteriore intervento in un tempo variabile tra 5 e 10 anni successivi all’intervento.

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/2

L'intervento giusto per te

Lo studio del Prof. Stefano Bruschi offre un ambiente confortevole, elegante e riservato in cui operano medici di comprovata esperienza in grado di prendersi cura della vostra bellezza.

La cura dei dettagli, la disponibilità dello staff, la professionalità del personale medico ha come obiettivo principale la soddisfazione e la sicurezza del paziente.

Il Prof. Bruschi e il suo staff ricevono su appuntamento

a Torino nella Clinica Santa Caterina da Siena.